CONTINUIAMO INSIEME!

Per leggere o scaricare il nostro programma in versione pdf CLICCA QUI

 

Pubblica amministrazione: potenziamento della struttura tramite lassunzione di nuovo personale; ulteriore digitalizzazione dei servizi, a partire dagli archivi edilizi; rafforzamento delle competenze e semplificazione dei procedimenti; rafforzare la connessione tra pubblico e privato in unottica di reciproco supporto e collaborazione; fare sempre di più del Comune un motore per la crescita sociale ed economica del nostro territorio; potenziare ulteriormente le relazioni e la collaborazione con i comuni confinanti, con la Comunità Rotaliana-Konigsberg e con altri soggetti istituzionali attivi sul territorio provinciale.

Comunicazione: ulteriore potenziamento ed innovazione degli strumenti di comunicazione verso lesterno per garantire maggiore trasparenza e dialogo tra pubblica amministrazione e cittadini. Attivare nuove forme di comunicazione per raggiungere in maniera più efficace il mondo dei giovani ed ampliare gli strumenti per permettere una continua comunicazione bidirezionale.

Partecipazione: promuovere ulteriori iniziative per la gestione condivisa di beni comuni attraverso lavvio di nuovi patti di collaborazione con il Comune; garantire continuità alle iniziative già avviate sul territorio; favorire lavvio di nuovi progetti per la rigenerazione sociale di pezzi di paese. Attivare dei percorsi in-formativi che consentano ai nuovi arrivati di conoscere meglio il paese e le  possibilità che offre.

Patrimonio pubblico: elaborazione di un piano del patrimonio pubblico, allo scopo di individuare i giusti spazi per la gestione delle funzioni pubbliche e lerogazione dei servizi pubblici, consentendo la continua manutenzione e laumento del valore del patrimonio, anche valutando possibili dismissioni in favore di permute, nuove acquisizioni o lavori di manutenzione straordinaria. Merita unattenzione specifica la possibile acquisizione del compendio ex Filanda e la nuova destinazione della Scuola Clementi. Assegnare una specifica competenza assessorile al patrimonio pubblico.

Associazionismo: continuo sostegno al mondo associativo sia attraverso contributi che lerogazione di servizi; coinvolgimento delle associazioni nella definizione dei programmi comunali; incentivazione alla collaborazione al fare rete tra associazioni; recupero di nuovi spazi da destinare a sede sociale e attività associative; apertura di uno sportello territoriale del CSV a Lavis per fornire consulenza sulla gestione sociale delle Associazioni; potenziamento del ruolo della Pro Loco.

Sport: aumentare gli spazi per il gioco libero e le strutture sportive (cominciando dalla nuova palestra di Via Mazzini, la nuova palestra di Pressano, la nuova piscina comunale, il nuovo campetto di Via Rosmini – già avviati – e un nuovo parco per mountain bike); promozione dello sport per tutti” come forma di diritto e occasione di promozione di inclusione sociale e benessere individuale e collettivo e lotta alla marginalizzazione, anche migliorando la collaborazione tra associazioni e scuola; contenimento delle tariffe delle strutture sportive; conferma del livello di contribuzione per le associazioni sportive; ampliamento dei contributi per le famiglie in difficoltà economica e numerose per laccesso ai servizi sportivi; potenziamento dellattività dei gruppi di cammino e ginnastica per anziani, anche a domicilio.

Scuola: individuazione soluzione definitiva per mensa scolastica; continua manutenzione delle strutture e degli spazi scolastici; promozione di iniziative partecipative per aprire la scuola al territorio” ed incentivare la mobilità autonoma degli studenti; continuare la collaborazione con listituto comprensivo sia attraverso i progetti che andranno sviluppandosi allinterno del piano giovani di zona sia avvalendosi delle iniziative condivise con le associazioni Aiesec e InCo; proseguire anche con un continuo contatto con i sindaci e il consiglieri eletti allinterno della scuola.

Servizi educativi per infanzia: aumentare i posti pubblici in asilo nido completando la nuova struttura in area Felti; continuare nel piano di interventi di manutenzione straordinaria della struttura di Via dei Colli, a cominciare dalla copertura e del cappotto.

Lavori pubblici e reti: proseguire il piano di interventi di potenziamento e manutenzione ordinaria/straordinaria delle infrastrutture/reti pubbliche comunali (acqua, luce, strade, rete ciclopedonale ecc.); prosecuzione interventi di rinnovo degli impianti di illuminazione con corpi LED;  prosecuzione interventi di manutenzione straordinaria della rete acquedotto per ridurne gli sprechi; potenziare la disponibilità della connessione in fibra ottica in tutte le aree del Comune.

Mobilità: definire un piano per la mobilità; potenziare la mobilità urbana sostenibile aumentando i collegamenti ciclabili e i percorsi pedonali; efficientamento del trasporto pubblico intracomunale con le frazioni; potenziare il trasporto pubblico per la zona produttiva Giaroni” e favorirne la fruizione ciclabile attraverso nuovi percorsi dedicati; creazione di un parcheggio protetto per le bici e mezzi elettrici presso la stazione FTM; creazione del collegamento ciclopedonale protetto con la stazione RFI e creazione di nuovi parcheggi a servizio della stazione; riduzione del traffico in particolare pesante e prosecuzione del procedimento per il declassamento della SS12 a strada urbana; aumentare la sicurezza sulle principali arterie e ridurre il traffico nei centri allo scopo di incentivare la creazione ed il recupero di spazi urbani e di socialità. Creare un tavolo di lavoro con commercianti e residenti del centro storico per valutare le specifiche esigenze di parcheggi e mobilità nonché la creazione di una zona pedonale nelle ore e nei giorni di chiusura delle attività economiche.

Parcheggi: con la conclusione del nuovo garage interrato e del parcheggio in via Garibaldi, ridefinizione della politica dei parcheggi, volta a favorire le soste lunghe nelle aree adiacenti fuori dal centro storico e la sosta breve nellarea del commercio; valutare lintroduzione di un abbonamento per i residenti in centro storico.

Pianificazione e rigenerazione urbanistica: continuare con lo stop al consumo di suolo e la tutela delle aree agricole e verdi; completare le procedure convenzionate pubblico-privato già pianificate; supportare linsediamento di nuove aziende nelle aree produttive; incentivare il riuso degli immobili vuoti e lefficientamento energetico; riqualificare gli accessi ai centri urbani, anche valutando una diversa destinazione e pianificazione per larea Masere; continuare a lavorare per un creare un tessuto urbano inclusivo, accessibile, bello e sicuro, promuovendo interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana e la creazione di polmoni verdi e spazi di socialità; attivare politiche urbanistiche e fiscali in grado di incentivare il riuso dei locali commerciali vuoti del centro; proseguire nel percorso di rigenerazione del Pristol. 

Sicurezza: la sicurezza è data innanzitutto dal presidio e dal controllo sociale, da luoghi vivi e vissuti, con attività associative ed economiche; potenziamento rete telecontrollo laddove necessario; potenziare il tavolo per la sicurezza al fine di garantire massimo coordinamento tra Comune, VVFF, PL, CC, CRI coinvolgendo anche mondo associativo, istituto comprensivo, oratorio, ecc; potenziare controllo sociale diffuso e partecipativo; aumentare la presenza delle forze dellordine sul territorio anche valutando una diversa organizzazione del servizio di polizia locale.

Protezione civile: garantire continuo sostegno al Corpo dei Vigili del Fuoco volontari e agli altri corpi ed organizzazioni; continuare nel miglioramento delle strutture e del parco mezzi; potenziare il tavolo per la sicurezza.

Disabilità: proseguire nellattuazione di un piano di interventi per lo sbarrieramento degli edifici e delle aree pubbliche; potenziare le aree gioco inclusive; migliorare lapproccio alla pianificazione urbanistica e alla progettazione edilizia pubblica e privata allo scopo di creare un Comune sempre più accessibile ed inclusivo per tutti; creazione di ununità abitativa domotica per favorire indipendenza di persone disabili. 

Politiche di inclusione sociale: censimento dei bisogni delle persone a rischio di marginalità e attenzione specifica alle situazioni di difficoltà economica, fisica, famigliare, sociale ecc.; rafforzare coordinamento tra Comune, enti competenti in ambito sociale, mondo del volontariato socio-assistenziale e supporto alla loro attività sul territorio, soprattutto a supporto di azioni, a contrasto della povertà e marginalità sociale e di nuovi servizi ricreativi; potenziamento del ruolo della casa della solidarietà e sostegno alle associazioni sociali; mantenimento e rafforzamento dei servizi socio-sanitari di base sul territorio comunale; definizione di un nuovo spazio per il centro diurno degli anziani e di nuovi spazi abitativi e per servizi dedicati; potenziamento dello spazio mamme; avvio di un progetto volto alla costruzione di una rete territoriale per la rilevazione dei disagi;

Politiche socio-sanitarie: continuare nellattività di informazione alla prevenzione sanitaria per le diverse fasce di età, attraverso incontri pubblici, screening della popolazione, incontri nelle Scuole, nella comunità; sostenere ed implementare lAmbulatorio ginecologico di Pressano; individuare un nuovo polo in cui collocare medici di base e farmacia comunale; proseguire nelle attività di informazione con il contributo dei medici di base.

Politiche per la casa: fare pressione su PAT e ITEA per la rapida attuazione dei lavori di recupero e assegnazione di nuovi alloggi di edilizia popolare; collaborare con la Comunità e la PAT per avviare a Lavis nuove iniziative di social housing.

Giovani: individuazione di un nuovo spazio dedicato ai giovani anche favorendo forme di autogestione; potenziare ulteriormente la collaborazione e le forme di integrazione con gli oratori e la Parrocchia; potenziare lattività dellufficio politiche giovanili e le iniziative di coinvolgimento dei giovani nella vita della comunità; incentivare le azioni di sensibilizzazione e prevenzione legate alle nuove patologie, digitali, ludopatie e cyber-bullismo, dando particolare importanza alla lotta alluso di sostanze stupefacenti e alcol; favorire la conoscenza del Comune e dei servizi pubblici e della memoria locale tra le nuove generazioni e favorire il senso di appartenenza alla comunità; continuare la collaborazione con il consiglio degli studenti della Scuola Media; continuare ad organizzare incontri digitali formativi agevolando la partecipazione anche dei più giovani, proseguire nel proporre progetti che prevedano la collaborazione con giovani volontari in servizio civile; favorire l’incontro intergenerazionale.

Piano giovani di Zona: sviluppare le idee che si sono raccolte attraverso numerosi focus group, con giovani e non del territorio e proseguire nella realizzazione di nuovi progetti tenendo sempre il costante contatto con il mondo giovanile e con le associazioni e le Istituzioni.

Lavis nel mondo: continuare nei percorsi di formazione sullEuropa per far conoscere, in maniera progressiva, le opportunità offerte ai giovani in ambito formativo, lavorativo, culturale, ecc.; continuare a ospitare ragazzi da tutto il mondo che vengono a Lavis con dei progetti di Servizio Volontariato Europeo e supportare i nostri giovani nello svolgimento delle pratiche di erasmus o volontariato allestero; proseguire con il progetto Solidali per la solidarietà”;

Politiche familiari: potenziare la comunicazione fra amministrazione e le famiglie per andare incontro alle esigenze sempre più complesse della gestione delle attività scolastiche, extra scolastiche,  sportive e ludico- ricreative; creare un gruppo di lavoro formato da rappresentanti della società civile, amministrazione e rappresentanti degli enti promotori delle varie attività rivolte alle famiglie in modo da comprendere le esigenze delle famiglie e attivare i percorsi migliori; supportare attraverso dei bonus laccesso dei figli ad attività sportive e culturali.

Inclusione ed integrazione: proseguire nelle azioni di integrazione con i corsi di lingua; portare avanti iniziative di contaminazione e di scambio; favorire il coinvolgimento di tutti/e nelle iniziative culturali e sportive; potenziare la comunicazione delle attività e dei servizi pubblici ai nuovi arrivati; valutare lindividuazione di uno spazio e la creazione di nuovi eventi per la promozione di iniziative volte allo scambio di esperienze e conoscenze e alla valorizzazione della diversità; individuare un luogo per la celebrazione di riti funebri in forma laica.

Cultura: Continuare la collaborazione con il coordinamento teatrale trentino per le rassegne cinematografiche; implementare sempre più le rassegne teatrali continuando ad ospitare sia compagnie locali che attori di fama nazionale; valorizzare la collaborazione con le associazioni e le molte competenze presenti sul territorio; potenziare i rapporti di collaborazione con i Comuni vicini e costruire dei cartelloni condivisi; continuare a promuovere la cultura in maniera diffusa sul territorio; rendere Palazzo de Maffei un luogo simbolo della cultura del nostro Paese, con mostre di fama nazionale e spettacoli che ne valorizzino ulteriormente la caratura storica ed artistica; attivarsi per realizzare uno spazio dedicato a ludoteca comunale, in modo da venire incontro alle sempre crescenti esigenze delle famiglie; promuovere il servizio spazio famiglie e valutare la creazione di una banca del tempo fra associazioni e famiglie; creare un bonus cultura per le famiglie in difficoltà economica e numerose; individuare o realizzare uno spazio da adibire a Casa della musica”, inaugurare nuove rassegne di danza.

Biblioteca: la biblioteca è il motore della cultura e della conoscenza e merita sempre unattenzione particolare; continuare ad investire sul personale e potenziare servizi e offerta culturale anche digitale; attivare un percorso di progettazione partecipata per riorganizzare insieme ai cittadini gli spazi sia interni che esterni della nostra biblioteca; favorire la partecipazione di insegnanti, maestre, alunni, associazioni, anziani, studenti, universitari, etc. nella gestione della bilbioteca.

Patrimonio storico e culturale: valorizzazione del patrimonio storico e culturale attraverso la continua cura e promozione dei beni del nostro Comune, a cominciare da Ciucioi e Palazzo de Maffei; adesione alle giornate del FAI, Palazzi aperti e altre occasioni per fare rete; valorizzazione della memoria collettiva del nostro Comune, anche in collaborazione con le associazioni locali e la Casa di riposo; valutare lattivazione di un progetto di servizio civile dedicato; inserire i Ciucioi tra i Luoghi del cuore” del FAI.

Ambiente, energia e rifiuti: individuazione di specifiche competenze in materia ambientale allinterno della macchina amministrativa; prosecuzione strategia di riduzione dei consumi energetici contenuta nel PAES e avvio di nuove iniziative volte alla formazione e diffusione di pratiche virtuose, ad una progettazione edilizia sostenibile e alla produzione di energia da fonti pulite; maggiore attività di in-formazione sulle questioni ambientali e in tema di riduzione della produzione dei rifiuti; riduzione dellabbandono e miglioramento della raccolta differenziata; introduzione del nuovo sistema di raccolta differenziata stradale con il rinnovo delle isole ecologiche e progressivo interramento delle stesse; potenziamento dei controlli anti abbandono e della pulizia delle isole; tutela delle aree verdi con conferma dello stop a consumo di suolo e iniziative volte alla riduzione del traffico veicolare; tutela delle risorse e delle reti naturali ed ecosistemiche; valutare adesione alla rete delle riserve dellAvisio; attivare ulteriori azioni di tutela e valorizzazione del fiume Avisio e delle colline avisiane anche attraverso il miglioramento e il potenziamento della rete sentieristica; organizzazione di eventi sulle tematiche ambientali volte a sensibilizzare soprattutto i più giovani; continuo supporto a progetti volti ad avvicinare i giovani alla cura e al rispetto del proprio territorio.

Aree agricole: Lavis è uno dei Comuni trentini con la più alta vocazione agricola e vanta la presenza di produzioni di eccellenza, soprattutto enologiche, che necessitano di tutela e valorizzazione, a cominciare dal totale stop al consumo di suolo, dalla manutenzione del territorio, dal potenziamento e miglioramento della rete sentieristica in chiave enoturistica e dal supporto alla creazione di nuove attività ricettive, enoturistiche e cicloturistiche; potenziare e innovare ulteriormente levento Di  Maso in Maso di Vino in Vino”; supportare lo sviluppo del prodotto enoturistico creato dal Consorzio Turistico della Rotaliana; lavorare per fare sempre di più di Lavis un territorio riconosciuto per le sue eccellenze vitienologiche. 

Aree verdi/gioco: prosecuzione del progetto di valorizzazione del parco del fiume Avisio con la nuova apertura del sentiero in Piazza Loreto e la creazione del nuovo sentiero per il collegamento con il Doss Paion; continua manutenzione di aree verdi e parchi giochi, anche con attenzione alla creazione di nuovi spazi per il gioco libero e nuove aree gioco inclusive; istituzione del divieto di fumo e consumo di alcolici nei parchi; allestimento delle nuove aree verdi di via Peratoner, Via Cembra e Pristol acquisite nel ambito lottizzazioni; creazione della nuova area per il gioco libero di Via Mazzini; miglioramento dellintegrazione ciclopedonale di parchi e aree gioco; aumento della multifunzionalità delle aree gioco e ampliamento del parco dei Furli.

Promozione turistica: estensione dellapertura Giardino Ciucioi; valorizzazione del nuovo sentiero Avisio/Doss Paion; manutenzione straordinaria e promozione della rete sentieristica delle colline avisiane; valorizzazione produzioni agricole anche attraverso eventi dedicati e collaborazione con soggetti collettivi di produttori; sviluppo enoturismo e cicloturismo; integrazione reti ciclabili e valorizzazione del cicloturismo; potenziamento segnaletica e attività informativa turistica; rafforzamento della collaborazione con territori limitrofi (Rotaliana / Paganella / Trento / Cembra); creazione di unarea attrezzata per la sosta di camper.

Zone e attività produttive: proseguire negli interventi di potenziamento dei servizi e delle infrastrutture a servizio delle aree produttive; garantire servizi pubblici efficienti alle imprese insediate e a quelle che intendono insediarsi anche attraverso lulteriore efficientamento dei servizi comunali dedicati; potenziare il servizio di trasporto pubblico per le aree produttive e i percorsi ciclopedonali. 

Attività commerciali: valutazione e attivazione di misure fiscali volte a supportare le attività commerciali, soprattutto nei centri storici; intervenire su IMIS allo scopo di favorire il riutilizzo degli spazi commerciali vuoti; potenziare lintegrazione tra territorio/turismo/commercio anche alla luce dellapertura dei Ciucioi; innovare gli eventi promozionali e ricreativi; favorire maggiore integrazione tra attività commerciali e tessuto associativo.

ELENCO (NON ESAUSTIVO) DI OPERE E PROGETTI DA PORTARE A TERMINE E NUOVI

Cose già avviate da ultimare a Lavis / o da fare ex novo

  • Completamento nuova piscina comunale (avviato)
  • Completamento nuova palestra Via Mazzini e nuovo campo per il gioco libero (avviato)
  • Realizzazione della nuova mensa scolastica (nuovo)
  • Creazione della “casa della musica” (nuovo)
  • Completamento ciclabile nord-sud – collegamento Lavis – Stazione RFI (avviato)
  • Interventi per ridurre il traffico sulla SS 12 (avviato)
  • Completamento nuovi interventi per rinnovo illuminazione LED (avviato)
  • Completamento sentiero Avisio/Doss Paion e creazione museo Avisio (avviato)
  • Rifacimento muro Piazza Loreto con interramento isola (avviato)
  • Programma di rinnovo e interramento isole ecologiche (avviato)
  • Rigenerazione area verde Pristol e completamento illuminazione (avviato)
  • Ampliamento municipio tramite ristrutturazione ex casa Endrizzi (avviato)
  • Creazione di nuove sezioni di asilo nido ai Felti (avviato)
  • Riqualificazione scuola materna di via dei Colli (copertura, cappotto, tinteggiatura) (nuovo)
  • Supporto al completamento del garage interrato pertinenziale e nuova Piazza Caduti di tutte le Guerre” (avviato)
  • Completamento della bretella ASIA-via Galilei in zona produttiva Giaroni (avviato)
  • Riqualificazione di via ai Vodi in zona produttiva Giaroni (avviato)
  • Creazione nuovi stalli a parcheggio a favore della Stazione RFI (avviato)
  • Completamento pista ciclabile stazione TM / via Zandonai / via Negrelli / Via G. di Vittorio (avviato/nuovo)
  • Creazione nuova rotatoria via cembra e sistemazione accesso via Rosmini (avviato/nuovo)
  • Sistemazione dellauditorium comunale per avere una platea più ampia (cambiare la moquette, cambiare le poltrone e la loro dislocazione) (nuovo); 
  • Interventi per rendere agibile la terrazza della biblioteca e creare un progetto partecipato per valorizzare gli spazi interni della biblioteca (nuovo);
  • Completamento del collegamento Pristol – Ciucioi e creazione area verde Ciucioi (avviato);
  • Riqualificazione via Filzi con completamento sottoservizi (nuovo)
  • Sistemazione terrazza e creazione nuova veranda al bar del Parco urbano (nuovo)
  • Ampliamento del Parco dei Furli (nuovo)
  • Sistemazione del parcheggio pubblico lato est via Galilei in zona produttiva Giaroni (nuovo)
  • Supporto allapertura definitiva dellarea servizi di Trentino Sviluppo in via Galilei (avviato)   
  • Creazione di uno spogliato a servizio dei campetti di via Rosmini (nuovo)
  • Creazione di nuove aree verdi derivanti da progetti di lottizzazione (Via cembra e Via Peratoner) (avviato), con individuazione area per MTB (nuovo)
  • Completamento manutenzione straordinaria Roggia della Ferrara” (avviato)
  • Individuazione di un nuovo pozzo dellacquedotto in caso di emergenza (nuovo)
  • Completamento della manutenzione straordinaria dellopera di presa dellAvisio (avviato)
  • In caso di conferma del finanziamento provinciale, messa in sicurezza delle pareti del Zambel (avviato)

Cose già avviate da ultimare a Pressano / o da fare ex novo

  • Completamento della nuova scuola e della nuova palestra (avviato)
  • Riqualificazione del parcheggio lungo la Strada del vino  (avviato)
  • Favorire la creazione di un locale pubblico, anche utilizzando spazi pubblici (nuovo)
  • Acquisto nuovi parcheggi sotto lOratorio (avviato)
  • Completamento della sistemazione della strada delle Careghe (avviato)
  • Studio per la gestione delle acque meteoriche zona collinare (nuovo)
  • Sistemazione della strada della “Ciaresara” (nuovo)
  • Realizzazione dellilluminazione LED (a muro) nel tratto di strada tra Maso Furli e via Clinga (nuovo)
  • Realizzazione interventi per la moderazione del traffico in accesso da nord e sud (nuovo)
  • Completamento della messa in sicurezza del passaggio pedonale a sud sulla strada del vino (avviato).

Cose già avviate da ultimare a Nave / o da fare ex novo

  • Sistemazione viabilità, moderazione traffico, riqualificazione accesso al centro abitato e creazione spazi pubblici (avviato)
  • Completamento delle opere di copertura laterale del bocciodromo (avviato)
  • Interventi di manutenzione straordinaria della casa pubblica (nuovo)
  • Interventi di moderazione del traffico nella parte interna della frazione (nuovo)

Cose già avviate da ultimare a Sorni / o da fare ex novo

  • Completamento del percorso di collegamento pedonale tra Sorni alta e bassa (avviato)
  • Completamento e sistemazione definitiva della rotonda lungo SS12 (con PAT) (avviato)
  • Valutazione tecnica della possibilità di creare un parcheggio e di un’area verde a servizio del centro storico (nuovo)
  • Realizzazione insieme alla PAT del marciapiede Sorni – Nave lungo SS12 (nuovo)